Ritorna Winner Taco in tutti i bar d'Italia

Quando un prodotto fuori produzione ritorna grazie all'ascolto della rete

Dopo aver pianto la sua scomparsa, prematura e ritenuta inspiegabile, gli appassionati del prodotto Algida che ha caratterizzato gli anni ’90, possono sorridere: riavranno il loro Winner Taco.

Non è stato così immediato, ma i fedelissimi (tantissimi, decine di migliaia) non si sono mai dati per vinti, e, organizzandosi in rete, hanno condotto un’insolita battaglia, a colpi di messaggi, post, petizioni, sondaggi e accorate lamentele, a favore del ritorno del tanto amato gelato.

Senza giri di parole, lo rivolevano e basta, perché era davvero buono, perché piaceva veramente.

Semplice, no? – Ai fan sembrava che l’Azienda non lo capisse; ed hanno per questo continuato, per oltre due anni, a sottolineare che, nonostante questo intenso movimento virtuale (e virale), di Winner Taco, nei frigoriferi dei bar, non ci fosse nemmeno l'ombra.

Ma nulla era più lontano dalla realtà dei fatti.

"Noi di Algida - commenta il responsabile Marketing ice cream Unilever Italia - abbiamo imparato ad ascoltare e analizzare con attenzione i messaggi che le persone e in particolar modo i fan dei nostri prodotti trasmettono attraverso internet. Solo in questo modo possiamo comprendere le reali tendenze del mercato e rispondere in modo corretto con i nostri prodotti. 13 anni fa l'azienda ha deciso di non continuare a produrre questo gelato in quanto, a fronte di complessità produttive, sono state introdotte sul mercato diverse novità in grado di soddisfare le esigenze dei consumatori. Ma ascoltando e analizzando le richieste della rete abbiamo compreso che si trattava di un reale movimento di fan che dimostravano un reale e concreto amore per Winner Taco. E questo ci ha fatto riflettere attentamente sulle strategie da adottare".

E cosi mentre il popolo della rete proseguiva l’azione con tenacia, senza mai un cedimento, un vero e proprio programma, durato alcuni anni - con tanto di community Ridateci il Winner Taco a dar sostegno - determinati a riassaporare quella inconfondibile cialda, gustoso delizioso caramello, golosa granella e croccante cioccolato l'azienda si interrogava seriamente sulla reale possibilità del suo rilancio.

La “resistenza” ha dato gli esiti sperati: un vero lieto fine, si può dunque affermare, perché nel breve Algida riprenderà la tanto reclamata commercializzazione a fine marzo (oppure possiamo dire primavera) di quest'anno.

"La storia di Winner Taco dimostra - aggiunge il responsabile marketing del brand - la potenzialità della rete di mettere azienda e consumatori in comunicazione diretta; alla base del successo di questa azione dei nostri consumatori sui Social Network, perché di successo indubbiamente si tratta, vi è però anche l’atteggiamento dell’azienda stessa, che dopo aver ascoltato la voce di migliaia di persone e colto, l’animoso desiderio di riavere il prodotto,è riuscita a rilanciare il prodotto sul mercato e soddisfare così le esigenze del suo pubblico".

Se è vero che cose e persone portano con sé l’eredità dei tempi in cui vedono la luce, una sorta di codici e memorie di quegli anni, si può osservare che Winner Taco arriva nei bar di tutta Italia nel decennio in cui nasce Internet, e grazie alla rete, ritorna ora, con incontenibile entusiasmo dei propri estimatori.

Gli anni ’90: quando la musica che si ascoltava era quella delle Spice Girls e dei TakeThat, ci si sentiva euforici tra floppy disk, walkmann, e cellulari antidiluviani; divertiva il karaoke, appassionava Forrest Gump e Titanic; mentre giovani e giovanetti si cimentavano con tamagotchi e crystall ball, e c’era chi guidava i primi scooter.

E quel goloso gelato dalla forma così diversa da quella consueta, con caramello, granella, croccante cioccolato, esprime un po’ il piacere delle cose buone, il ricordo di quegli anni, per chi allora era adolescente, ed ora, da adulto, ne può riassaporare lo stesso, mitico gusto, rivivendo momenti di felicità.

E gli adolescenti di oggi, lo scoprono, al presente, snack inimitabile, dal gusto unico. Loro, figli del nuovo millennio e nativi digitali, cercando in rete, potrebbero scoprire che proprio nel 1997, anno in cui Winner Taco arriva in Italia, gli Oasis hanno venduto 300mila copie in un solo giorno del loro album “Be here now”. Un buon auspicio certamente anche per Winner Taco, che ora come allora, c’è.

"Prima di rilanciare il prodotto abbiamo ovviamente svolto numerosi studi di fattibilità - aggiunge il responsabile marketing - oggi siamo convinti che Winner Taco sarà ancora una volta un grande successo perché si rivolge ad un target trasversale. Da un lato é un prodotto snack adatto ai giovani/ giovani adulti come anche dimostra il profilo dei fan di Winner Taco che noi abbiamo cominciato a chiamare simpaticamente "tachiani", dall'altro é amato da un target più adulto che lo ricorda come uno dei prodotti "cult" delle loro estati di fine anni 90."

Esplora di più su questi argomenti
Torna su