Unilever: traguardo verso la sostenibilità dell’olio di palma

il 58% del volume globale proviene da fonti conosciute e tracciabili

Londra / Rotterdam – Unilever ha pubblicato il 19 novembre il report sui progressi compiuti nell’approvvigionamento sostenibile dell’olio di palma, evidenziando i significativi passi in avanti nella tracciabilità di questa materia prima proveniente da fonti conosciute.

  • Tutto l’olio di palma impiegato nel business Food di Unilever in Europa sarà al 100% tracciabile e certificato come sostenibile entro la fine del 2014.
  • Unilever oggi ha visibilità del lavoro di circa 1800 frantoi di olio di palma grezzo, che rappresentano circa due terzi di tutti i frantoi impiegati nell’industria di olio di palma.
  • Il 58% di questa materia prima è ora tracciabile perché proveniente da frantoi conosciuti.

Conoscere la provenienza dell’olio di palma è fondamentale per arrestare il processo di deforestazione che degrada le comunità e l’ambiente. L’Unilever Sustainable Palm Oil Progress Report 2014 è stato pubblicato in concomitanza con la dodicesima tavola rotonda dell’RSPO a Kuala Lumpur.

2014, un anno importante

Afferma Pier Luigi Sigismondi, Unilever Chief Supply Chain Officer: “Il 2014 è stato un anno fondamentale per il nostro progetto di creare un’industria dell’olio di palma trasparente. Sapere da dove proviene tale materia prima è un passo cruciale da compiere. Si tratta di un obiettivo ambizioso e sicuramente non facile da raggiungere ma siamo determinati e finalmente possiamo raccontare i nostri progressi. Vogliamo condividere quanto appreso durante questo percorso con il resto dell’industria di settore.”

Prosegue Sigismondi:“Vogliamo fare la cosa giusta per il nostro pianeta e i nostri consumatori, perché crediamo che un business sano si possa condurre solo in un mondo sano. Vogliamo continuare a soddisfare i bisogni quotidiani dei nostri consumatori negli anni a venire e quindi dobbiamo approvvigionarci oggi in maniera totalmente sostenibile affinché la nostra supply chain sia protetta per il futuro. Fermare la deforestazione è il nostro obiettivo finale e a questo stiamo lavorando.”


Opportunità per i piccoli agricoltori

Unilever è molto impegnata a lavorare insieme ad i piccoli agricoltori e i propri fornitori e si impegna a migliorarne le condizioni di vita, di lavoro e il reddito.

Il prossimo passo da compiere nella sfida della tracciabilità completa dell’olio di palma è quello di coinvolgere i piccoli agricoltori. Per moltissimi agricoltori, nei Paesi in via di sviluppo coltivare olio di palma significa avere una via d’uscita dalla povertà e regalare nuove opportunità alle proprie famiglie, permettere ai propri figli di andare a scuola. Unilever è coinvolta in programmi di questo genere.

Un esempio è il progetto avviato in Colombia, nella regione di El Catatumbo, con Solidaridad e l’ambasciata olandese: obiettivo, formare 900 piccoli agricoltori per ottenere la certificazione RSPO nel 2015. Unilever sta quindi raccogliendo e applicando, anche all’olio di palma, l’esperienza acquisita durante il processo di certificazione di altre materie prime all’interno del suo Programma dedicato specificatamente ai piccoli agricoltori.

È obiettivo di Unilever che, entro il 2020, si operi la trasformazione del mercato dell’olio di palma per vedere l’intera industria di settore impiegare tale materia in modo 100% sostenibile. Unilever crede che un mercato dell’olio di palma sostenibile e di profitto rappresenti il perfetto bilanciamento tra obiettivi sociali, ambientali ed economici. Questa è una responsabilità che va condivisa con i governi, i privati e la società in generale.

Perciò, Unilever sta lavorando a fianco dei leader dell’industria e delle ONG per trovare una soluzione che fermi la deforestazione, protegga le torbiere, e conduca ad un impatto positivo a livello sia economico che sociale per le comunità locali.

Maggiori informazioni sul viaggio di Unilever verso un approvvigionamento al 100% sostenibile dell’olio di palma sono disponibili attraverso: l’Unilever Sustainable Palm Oil Progress Report 2014 e le infografiche sull’olio di palma di Unilever.


Esplora di più su questi argomenti