1. Home
  2. ...
  3. News
  4. Una Commissione per rendere il business protagonista dello sviluppo sostenibile

Una Commissione per rendere il business protagonista dello sviluppo sostenibile

Durante l’edizione del World Economic Forum svoltasi a Davos nel gennaio 2016 è stata istituita la Commissione Globale per il Business e lo Sviluppo Sostenibile (Global Commission on Business and Sustainable Development), co-fondata dal CEO di Unilever Paul Polman.

GlobalComission-Logo

Nata grazie all’intesa tra Paul e l’ex Vice Segretario delle Nazioni Unite Mark Malloch-Brown, la Commissione, composta da rappresentanti del mondo del business, dei lavoratori e della società civile, si pone l’obiettivo di stimolare le aziende affinché queste possano fungere da guida nella riduzione della povertà e nella promozione dello sviluppo sostenibile. I lavori della Commissione saranno inizialmente incentrati sulla sull’articolazione e la quantificazione del reale impatto derivante dal raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDGs) - meglio noti come Global Goals – analizzando, per esempio: 

• I significativi vantaggi economici – apertura a nuovi mercati, nuovi investimenti e innovazioni – derivanti dalla lotta a povertà, ineguaglianza e danneggiamento dell’ambiente. 

• Le minacce al business stesso e alla sua stabilità, la crescente frammentazione e la scarsità di risorse dovute alla difficoltà di intravederne i rischi. 

• La necessità di lavorare a stretto contatto con Governi, organizzazioni internazionali e società civile al fine di costruire, assieme, un futuro adatto per la sopravvivenza del business e basato su una crescita inclusiva e sostenibile che possa favorire le opportunità lavorative su larga scala. 

Entro un anno, la Commissione preparerà un report per delineare, oltre che le opportunità di mercato per le aziende che utilizzano approcci sostenibili, nuovi modelli di business e appropriati modelli finanziari da applicare.

Paul Polman ha dichiarato: “Non esiste alcuna logica che possa giustificare il perdurare della povertà. Abbiamo l’opportunità di sbloccare diverse migliaia di miliardi di dollari derivanti dai nuovi mercati, dagli investimenti e dall’innovazione. Ma, per farlo, non possiamo che rivedere il nostro attuale modo di agire combattendo la povertà, l’ineguaglianza e le grandi sfide ambientali che abbiamo davanti. Ogni realtà di business trarrà beneficio da un mondo più equo, risultato del raggiungimento dei Sustainable Development Goals.”

Il business è la chiave per accelerare il cambiamento

Dal 2000, la povertà estrema si è dimezzata a livello globale. Il mondo del business - che incide per il 60% sul PIL, che genera l’80% dei flussi di capitale e che fornisce il 90% dell’occupazione nei paesi in via di sviluppo – è stato certamente protagonista di questo successo ma può giocare un ruolo ancora più centrale e costruttivo nella crescita e nello sviluppo. 

Questa iniziativa si pone l’obiettivo di esplorare i modelli di business rivoluzionari già esistenti o futuri, studiando gli approcci che questi adottato nell’ottica dello sviluppo sostenibile, per arrivare a comprendere quali siano gli strumenti economici e finanziari necessari per il raggiungimento degli SDGs. La Commissione studierà i cambiamenti necessari nelle attività e nei comportamenti che vanno ben al di là della tradizionale responsabilità sociale d’impresa e delle partnership su base volontaria. 

In un mondo sostenibile e di prosperità condivisa risiede un imponente beneficio per il business. I Governi e le organizzazioni internazionali non possono costruire il futuro di cui abbiamo bisogno se non collaborando con il business, che è la chiave per accelerare questo cambiamento” – ha concluso Mark Malloch-Brown.

Esplora di più su questi argomenti
Torna su

CONNETTITI CON NOI

Siamo sempre desiderosi di connetterci con tutti coloro che condividono il nostro obiettivo di rendere la sostenibilità una consuetudine.

CONTATTACI

Mettiti in contatto con Unilever in tutto il mondo.

Contatti