Conservanti

I conservanti, come suggerisce il nome, aiutano a mantenere le cose fresche. Usiamo i conservanti per proteggere i nostri prodotti da batteri, lieviti e muffe. Nel mondo naturale i conservanti consentono di difendere le cellule vegetali, umane e animali. Analogamente, i conservanti svolgono un ruolo essenziale per mantenere i nostri prodotti sicuri e di alta qualità. Senza conservanti, i prodotti possono iniziare ad avere odori sgradevoli, cambiare il colore o sviluppare muffe.

Skin care

Controlliamo ogni nostro prodotto per selezionare i conservanti migliori o una combinazione di essi, tenendo in considerazione fattori come il tipo di prodotto, come verrà utilizzato e dove verrà conservato.

Oltre a essere conformi con le necessarie normative e regolamentazioni, conduciamo le nostre valutazioni di sicurezza e valutiamo le ricerche scientifiche più aggiornate. Aggiungiamo i conservanti solo quando sono necessari, e controlliamo con cura la quantità utilizzata. Questo assicura un uso sicuro e responsabile dei conservanti.

Sappiamo che alcune persone preferiscono evitare alcuni tipi di conservanti. A tal fine, talvolta, siamo in grado di sviluppare prodotti che non includono conservanti specifici.

Nelle sezioni seguenti, potete leggere più informazioni sugli ingredienti conservanti di cui ci chiedono più spesso: parabeni, metilisotiazolinone, donatori di formaldeide e fenossietanolo.

Le risposte alle vostre domande

Cosa sono i conservanti?

I conservanti, come suggerisce il nome, aiutano a mantenere le cose fresche. Oltre a essere creati in maniera sintetica, i conservanti sono anche presenti in natura. Per esempio, i mirtilli, i cetrioli, le ciliegie e il miele contengono parabeni, mentre tutte le cellule sane di uomini, animali e piante producono e usano la formaldeide.

Usiamo i conservanti per mantenere i prodotti sicuri, efficaci e attraenti, proteggendoli da batteri, lieviti e muffe che possono danneggiarli e renderli pericolosi.

Perché i conservanti sono necessari?

Senza conservanti, molti prodotti possono rovinarsi, perdendo efficacia e anche creando problemi come infezioni alla pelle o agli occhi. Sappiamo che tutti gli alimenti possono rovinarsi. I prodotti per la cura della casa e della persona si possono deteriorare allo stesso modo, in particolare se conservati in ambienti caldi e umidi, come bagni e cucine, che favoriscono la crescita di batteri, lieviti e muffe.

I conservanti ci aiutano anche a creare prodotti convenienti da usare e conservare. Per esempio, un prodotto senza conservanti dovrebbe essere tenuto nel frigo o buttato subito dopo l’apertura.

Perché Unilever usa conservanti diversi in prodotti diversi?

Ogni conservante ha qualità diverse. Alcuni conservanti funzionano meglio contro diversi tipo di batteri, lieviti e muffe rispetto ad altri o funzionano meglio con determinate combinazioni di ingredienti. Quando decidiamo quali conservanti usare, pensiamo a domande come: Come verrà fabbricato e trasportato il prodotto? Qual è il clima del paese in cui è venduto? Come lo conserverà il cliente?

Le risposte a queste domande ci aiutano a scegliere quale conservante o combinazione più adatta.

I conservanti vengono controllati per la sicurezza?

Sì. I conservanti che usiamo sono stati controllati per la sicurezza, sia dai nostri esperti per la sicurezza che da autorità esterne. Siamo sempre conformi a leggi e normative nazionali. Abbiamo anche i nostri standard mondiali che ci permettono di avere un approccio coerente all’uso sicuro dei conservanti. Usiamo la giusta quantità di conservanti per mantenere la qualità e la sicurezza del prodotto e assicurarci che ogni conservante funzioni in maniera sicura con gli altri ingredienti dello stesso prodotto.

Tutti i prodotti contengono conservanti?

Usiamo i conservanti solo quando sono necessari. I conservanti sono spesso necessari per la protezione da batteri, lieviti o muffe. Tuttavia, alcuni prodotti non necessitano conservanti, perché gli ingredienti, le confezioni o gli usi impiegati inibiscono la contaminazione. Questi sono spesso definiti "auto-conservanti".

Sappiamo che alcune persone preferiscono evitare alcuni tipi di conservanti se possono. A tal fine, talvolta, siamo anche in grado di sviluppare prodotti che non includono conservanti specifici.

Torna su