Toggle Cerca

  1. Home
  2. ...
  3. Fondazione Unilever
  4. Save the Children: Campagna EVERY ONE

Save the Children: Campagna EVERY ONE

Come parte del nostro impegno per un vivere sostenibile, la Fondazione Unilever collabora con Save the Children per migliorare entro il 2016 la vita di 2 milioni di bambini e delle loro madri, garantendo la disponibilità di operatori sanitari, di un’alimentazione di base e di vaccini salvavita.

Progredire, salvando vite

Il numero di bambini che muore ogni anno è quasi dimezzato dal 1990 ed è passato dai 12 milioni di allora a 6,6 milioni nel 2012, con 90 milioni di bambini per i quali è stata scongiurata la morte in tutto l’arco del periodo.

Questo straordinario progresso ha portato a un punto cruciale nella storia dell’umanità: potremmo essere la prima generazione ad assicurarsi che nessun bambino muoia a causa di diarrea o polmonite, o che muoia o soffra di fame.

Ma ancora oggi 18.000 bambini muoiono ogni giorno, soprattutto per malattie che si potrebbero curare o prevenire o semplicemente perché non hanno cibo a sufficienza.

Accesso agli operatori sanitari

Per contribuire a combattere la mortalità infantile, la Fondazione Unilever ha stanziato 15 milioni di euro su base triennale a favore di Save the Children nella più grande campagna mondiale di sempre: EVERY ONE. Nel suo ruolo di partner leader a livello globale, Unilever collabora con Save the Children per porre fine ai vani decessi di milioni di bambini e delle loro madri.

Insieme, abbiamo individuato cinque paesi prioritari (Bangladesh, Cina, Kenya, Nigeria e Pakistan) ove aumentare la disponibilità di operatori sanitari e garantire che si raggiungano i bambini bisognosi con programmi alimentari e sanitari e interventi salvavita.

La collaborazione fornisce anche una piattaforma in grado di attirare di sostegno pubblico e politico. Lavoriamo insieme per attivare una svolta globale in materia di sopravvivenza infantile e per contribuire ad accelerare il progresso, affinché milioni di bambini possano crescere e sviluppare appieno il proprio potenziale. Vogliamo ispirare le persone di tutto il mondo a unirsi a questa causa.

Oltre ad essere partner principale della campagna globale EVERY ONE di Save the Children, la Fondazione Unilever sostiene anche programmi locali in Australia, Bolivia, Brasile, Egitto, Filippine, Giappone, Haiti, Italia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Regno Unito, Repubblica Dominicana, Sri Lanka e Svezia. Queste collaborazioni contribuiscono a supportare i programmi nazionali di Save the Children che affrontano problemi cruciali nelle comunità in cui Unilever opera.

Sostegno durante le emergenze

Non finisce qui. La Fondazione Unilever si è anche impegnata a sostenere le attività di aiuto di Save the Children prima, durante e dopo lo scoppio delle emergenze. In particolare, sosteniamo Save the Children in Birmania, nelle Filippine, in Somalia, nel Sudan del Sud e in Siria.

Unilever si è impegnata a sostenere il programma degli operatori sanitari umanitari di Save the Children per aumentare in modo significativo la sanità di prima linea e salvare così la vita di un numero molto più alto di bambini durante le emergenze. Attraverso questo sostegno, abbiamo consentito a Save the Children di rispondere alle emergenze più gravi, comprese quelle che non finiscono sulle prime pagine.

Coinvolgimento di consumatori e dipendenti

Coinvolgiamo anche i nostri consumatori e rivenditori tramite il marchio di gelati Wall’s/Algida, tra i più grandi a livello globale di Unilever. Insieme a Save the Children abbiamo lanciato una campagna di sensibilizzazione per consentire al pubblico di sostenere il lavoro svolto da Save the Children. Nel 2013 la campagna è stata lanciata con successo nel Regno Unito e in Italia e, nel 2014, verrà lanciata in Svezia e nelle Filippine.

I nostri dipendenti hanno anche la possibilità di essere coinvolti in questi progetti di collaborazione, recandosi direttamente sul campo per vedere come procedono i nostri programmi nei vari paesi e riferendoci le loro impressioni da condividere sia internamente che esternamente (vedere la scheda Unilever Ambassador sulla sinistra).

Entro la fine del primo anno di lavoro del programma della collaborazione, auspichiamo di essere riusciti a garantire a oltre 1 milione di persone l’accesso agli operatori sanitari, all’alimentazione di base e agli interventi salva-vita. Prevediamo di formare fino a 5.000 fornitori di servizi sanitari e che 550.000 donne e bambini riescano a godere dei benefici diretti a seguito del nostro sostegno, che dovrà essere un sostanziale contributo per porre fine ai decessi di bambini.

“Negli ultimi anni abbiamo fatto progressi incredibili per ridurre la mortalità infantile e questo ci spinge ad andare avanti: potremmo essere la generazione a garantire che nessun bambino muoia a causa di malattie prevenibili come diarrea e polmonite. La vitale collaborazione con Unilever potrebbe rappresentare il catalizzatore per spingere e accelerare questo progresso.” – Justin Forsyth, Amministratore delegato, Save the Children UK.

Torna su